logo

Comunicato 18/11/2016

Lettera aperta ai cittadini, alle associazioni e agli operatori economici locali

Con grande soddisfazione apprendiamo dal Comune di Ancona che è imminente l'uscita del bando per la concessione ventennale a privati dell’ex colonia estiva di Portonovo, ai fini della riqualificazione e futura gestione con utilizzo ad ostello dell’edificio.
Dopo più di due anni in cui non abbiamo smesso di lottare e lavorare per realizzare il sogno di tanti cittadini che vorrebbero il recupero e l'utilizzo a fini socio-culturali degli ex-mutilatini, possiamo dire di aver raggiunto un risultato fondamentale: l'amministrazione comunale, grazie al nostro impegno, è operativemente a favore di una valorizzazione dell'immobile, che quindi è stato ufficialmente tolto dalla lista degli immobili da alienare, con il progetto di trasformarlo in un ostello a servizio del turismo giovanile e sostenibile e in un centro per l’educazione ambientale.
Dobbiamo dare atto all'ass.re Urbinati di essersi adoperato con successo per questo risultato, che apre la possibilità per la città di Ancona di realizzare un importante progetto sulla base della partecipazione dei cittadini e della collaborazione tra pubblico e privato.
Ringraziamo tutti i cittadini e le associazioni che ci hanno sostenuto lungo tutto il percorso e le Istituzioni, in particolare il Parco del Conero, che sempre hanno creduto in questo progetto, così come gli operatori economici che insieme a noi concorreranno al bando per realizzare il nostro sogno.
Nel caso di aggiudicazione , il passo successivo sarà quello per ottenere i finanziamenti regionali necessari per la ristrutturazione.Non sarà facile, ma insieme, rompendo gli ultimi indugi e accettando insieme questa sfida, possiamo farcela!
Ora che l'amministrazione comunale ha fatto la sua parte, ci aspettiamo che gli operatori economici locali, il Consorzio La Baia prima di tutti, che sin dall'inizio hanno dichiarato di condividere il nostro progetto, facciano coerentemente la loro parte e assumano le proprie responsabilità.
Siamo coscienti delle difficoltà economiche del momento, ma crediamo che con una partecipazione diffusa e popolare sarà possibile realizzare alla fine il nostro sogno.
Per questo, se, insieme agli operatori economici del territorio, riusciremo ad aggiudicarci la concessione comunale, lanceremo una campagna di crowdfunding per raccogliere in città, in Italia e all'estero fondi per sostenere, insieme al capitale dei privati, i costi della ristrutturazione.

Portonovo per Tutti

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Navigando questo sito, chiudendo questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’utilizzo dei cookies.

Se vuoi saperne di più leggi la Cookie Policy. Accettando l’informativa d’uso in base al Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), questo banner non ti verrà più mostrato.